PSICOTERAPIA

ANALISI BIOENERGETICA

L’analisi bioenergetica è una tecnica terapeutica a mediazione corporea, che si basa sul presupposto fondamentale che non esiste una divisione tra le mente e il corpo, per tanto i nostri stati psicologici non fanno altro che riprodurre quanto accade a livello fisico, e viceversa ciò che si riscontra a livello fisico/somatico riflette e determina, i nostri stati mentali ed emozionali.

L’analisi bioenegetica è quindi una Terapia Individuale, in cui la terapia verbale viene unita ad una terapia fisica, in quanto si ritiene che un processo di cambiamento è possibile, quando si coinvolge totalmente la persona, in tutta la sua unità psico-fisica.

Per fissare un appuntamento o per ulteriori informazioni contattare:
Dott.ssa Valeria Perini 393/7243470(Sede Roma Sud)
Dott.ssa Angela Fluri 339/2476884 (Sede Roma Est)

TERAPIA FAMILIARE

E’ un intervento specialistico finalizzato all’ascolto e al sostegno della famiglia che si trova ad affrontare situazioni di disagio spesso correlate a fasi della propria vita. In questi casi la consulenza o la terapia familiare possono aiutare la famiglia a superare l’atteggiamento di solitudine ed impotenza che si prova nel non riuscire a risolvere un problema.

L’obiettivo della terapia è quello di aiutare le persone a comprendere come la storia della propria famiglia abbia potuto portare ad una situazione di sofferenza per uno o più dei suoi componenti.

L’intervento terapeutico favorisce la possibilità di trovare nuove modalità di ascolto reciproco e di espressione dei bisogni personali, facilitando in tal modo la soluzione del problema.

Quando è opportuno richiedere la terapia familiare :

  • Nel caso in cui il problema di un membro produca sofferenza e disfunzionalità in tutta la famiglia (Es. difficoltà di svincolo di giovani adulti dalla famiglia, abuso sessuale, depressione, ecc…);
  • Se un bambino manifesta un disagio (Es. disturbi del sonno, disturbi comportamentali, comportamenti aggressivi, iperattività, fobie, enuresi, handicap, autismo, ecc…)
  • Se un adolescente manifesta un disagio (Es. anoressia, bulimia, abuso di sostanze, depressione,comportamenti devianti, incidenti stradali ripetuti, ecc…)
  • Nell’eventualità in cui l’intero nucleo familiare impatti con eventi traumatici che comportano una difficile gestione emotiva (Es. lutto, separazione coniugale, divorzio, trasferimenti, malattie invalidanti, ecc…)
  • Nei casi in cui i genitori separati, o comunque soli, abbiano difficoltà a gestire la funzione genitoriale necessaria per il benessere della prole.

Frequenza e modalità

Le sedute di terapia familiare possono avere una frequenza quindicinale o mensile. Ogni seduta ha la durata di un’ora e viene condotta in coterapia.

Per fissare un’appuntamento contattare:
Dott.ssa Sara Carloni — 339/5392586

LA PSICOTERAPIA DI COPPIA

E’ un intervento specialistico finalizzato a sostenere i partner che incontrano difficoltà nel loro cammino di vita insieme, aiutandoli a superare un particolare momento critico. La coppia può entrare in crisi per problemi relativi alla sfera sessuale, al tradimento, per difficoltà nella comunicazione o per divergenze nel gestire la genitorialità. Il percorso terapeutico viene in aiuto alle coppie che si trovano in una situazione di stallo, vale a dire quando non riescono più a stare bene insieme ma neppure a lasciarsi. l’obiettivo della terapia è quello di condurre i partner a trovare equilibri più funzionali per garantirsi una nuova condizione di benessere.

Quando è importante chiedere il parere di un esperto

  • nei casi in cui entrambi i partner vivono la relazione affettiva come poco soddisfacente e gratificante e, uno o entrambi, manifestano disagio;
  • in presenza di alti livelli di conflittualità che possono logorare la relazione;
  • laddove il rischio di coinvolgere i figli nel conflitto di coppia è elevato;
  • in presenza di eventi traumatici che comportano una difficile gestione emotiva per la coppia, o per uno dei partner, come ad es. lutti, malattia, perdita del lavoro, stress acuto, ecc…

Cosa fare se uno dei due partner non intende chiedere aiuto?

Non sempre la terapia di coppia prende avvio da una richiesta da apre di entrambi i partner. può accadere, infatti, che uno di essi possa essere più scettico rispetto alle potenzialità offerte da un percorso terapeutico. L’esperienza clinica suggerisce di intraprendere comunque la terapia, in quanto nel corso dei primi incontri il partner più restio, sentendosi ascoltato e non giudicato, può superare paure e pregiudizi. questo gli permette di maturare una posizione di maggiore coinvolgimento e di impegnarsi a cogliere questa opportunità di crescita comune.

Frequenza

Le sedute, condotte da una coppia di psicoterapeuti, possono avere una frequenza quindicinale o mensile a seconda della situazione specifica. la durata di ogni seduta è di un’ora.

Per fissare un’appuntamento contattare le:
Dott.ssa Sara Carloni — 339/5392586